Pastiera napoletana: ingredienti e preparazione

È stata la ricetta più cercata su Google nel 2019, e non è un caso: la pastiera napoletana è amatissima, nata come dolce pasquale nella città di Napoli, ma ormai diffusa durante tutto l’anno. E non sorprende che sia una torta così amata: il guscio di pasta frolla che racchiude una crema di grano, ricotta e uovo è irresistibile, per non parlare degli aromi intensi di cannella, millefiori e fiori d’arancia e qualche pezzetto di frutta candita. Noi oggi andiamo a scoprire la ricetta che ci ha tramandato la tradizione, quella che sa di Napoli e che, come la città partenopea, è forte, diretta e vera al cento per cento. 

Ingredienti per la preparazione

Per la pasta frolla:

250 gr di farina 00

3 tuorli

100 gr di burro (a temperatura ambiente)

100 gr di zucchero

 

Per il ripieno: 

380 gr di grano precotto

200 ml di latte

40 gr di burro (a temperatura ambiente)

1 scorza di limone

1 fialetta di estratto di vaniglia

300 gr di ricotta fresca 

300 gr di zucchero

3 uova

40 gr di canditi

1 cucchiaio di cannella

1 fialetta di acqua di fiori di arancio

Procedimento guidato

Per prima cosa si inizia a lavorare la pasta frolla: disponiamo sul tavolo, a fontana, la farina e lo zucchero. Al centro andiamo a inserire il burro a pezzetti già ammorbidito e iniziamo a impastare con le mani fino a ottenere un composto di consistenza sabbiosa. A questo punto andiamo incorporiamo i tuorli e lavoriamo con le mani fino a ottenere un panetto liscio e uniforme, che poi avvolgiamo nella pellicola per alimenti e mettiamo a riposare in frigorifero per circa un’ora.

Mentre la frolla riposa al fresco, noi ci occupiamo del ripieno: per prima cosa mettiamo il latte in un pentolino, aggiungiamo il grano precotto, il burro e la scorza di limone grattugiata, e poi lasciamo cuocere il tutto per circa venti minuti, mescolando il composto con un mestolo di legno. Quando il grano avrà assorbito il latte e si sarà formata una sorta di crema è il momento di spegnere la fiamma: per andare ad aggiungere gli altri ingredienti bisogna aspettare che sia ben freddo.

A questo punto mescoliamo in una ciotola la ricotta e lo zucchero, le uova, il grano ormai freddo, i canditi, la cannella, l’essenza di vaniglia e l’acqua di fiori d’arancio. Andiamo quindi a riprendere il nostro panetto del frigo, e a stendere su un piano infarinato 3/4 della pasta frolla con un mattarello, fino ad avere uno spessore di mezzo centimetro. Imburriamo una tortiera da circa 24 cm e stendiamo la nostra pasta frolla tirata, poi eliminiamo i bordi in eccesso e versiamo all’interno la crema che abbiamo preparato.

Come ultimo tocco, con la pasta rimasta creiamo delle strisce con l’aiuto di un tagliapasta e poi andiamo a disporle in obliquo e sovrapposte andando a formare dei rombi. Sigilliamo i bordi della pastiera con una forchetta, e finalmente andiamo a cuocere in forno ventilato preriscaldato a 160° per circa un’ora. Attenzione a non sfornarla prima che si sia scurita la superficie, e una volta cotta a non estrarla dalla tortiera prima che si sia completamente freddata.